I rischi informatici sui social network

Grazie alla diffusione dell’utilizzo dei social network, soprattutto da parte dei giovani, l’attenzione alla sicurezza informatica diviene sempre più importante, a causa dei rischi elevati generati dallo scambio di informazioni e dalla creazione di reti di conoscenze e “amicizie” virtuali.

sicurezza informatica e social network

Che siano mirati alla socializzazione, agli incontri romantici o alle relazioni professionali, i social network si presentano con una struttura simile al celebre Facebook: un ambiente pensato per favorire la comunicazione tra persone sconosciute, legate da interessi e ideologie comuni e incentivate ad interagire con diversi strumenti, dai messaggi privati, alla condivisione di testi e di elementi multimediali, alla chat.

Furti di identità: attenzione alle “amicizie”

Sicurezza informatica e social network il desiderio di comunicare e ampliare le proprie conoscenze, e il reciproco eccesso di fiducia spesso dimostrato dagli utenti dei social network, costituiscono un serio pericolo per la propria sicurezza, non solo causato dall’accettare di incontrare di persona gli amici virtuali, ma soprattutto dalle informazioni diffuse in rete, a volte involontariamente. Informazioni che, senza i dovuti accorgimenti e i necessari provvedimenti di sicurezza informatica, possono essere sfruttate per appropriarsi di identità e dati personali, incluse le chiavi d’accesso a conti correnti o carte di credito.

Per quanto possa sembrare ovvio, la precauzione più importante resta sempre quella di limitare il più possibile la diffusione di informazioni personali sui social network, evitando di inserire l’indirizzo, o di rilasciare dettagli sulla vita privata e sulle abitudini quotidiane, per il semplice fatto che Internet è un ambiente pubblico. E che ogni informazione, una volta diffusa, non può essere mai completamente rimossa.

Al sicuro nei social network: alcuni accorgimenti utili

Vi sono poi alcuni semplici accorgimenti per aumentare il livello di sicurezza personale all’interno dei social network: fare attenzione ai link condivisi o ricevuti tramite messaggio, cambiare spesso la password e le eventuali domande di sicurezza, fare molta attenzione nel selezionare le “amicizie” e nell’utilizzare le applicazioni. Inoltre, non pubblicare immagini troppo “private”, né proprie né di altri, e non consentire ai servizi di social networking di accedere alla rubrica personale, su pc o smartphone.

Inutile dire che, anche con la massima attenzione, accade di essere vittime di phishing, le false mail che mirano al furto dei dati dell’home banking, di malware e della diffusione di spam via email: una conseguenza generata dalla continua condivisione di notizie e informazioni che avviene tramite il social networking. Un accorgimento semplice, ma indispensabile per garantire una certa sicurezza, resta sempre quello di non eccedere nell’uso dei social network e di tenere sotto controllo soprattutto i bambini, magari attraverso l’utilizzo di un sistema UTM nella rete domestica o aziendale.