sicurezza informatica hacker protection

Sicurezza informatica: l’evoluzione delle minacce virus

La sicurezza informatica è diventata sempre più importante negli ultimi anni. Ogni giorno le aziende gestiscono un’elevata mole di informazioni sensibili e riservate: nome, cognome, indirizzo e coordinate bancarie sono solo alcune delle informazioni che le aziende posseggono e devono assolutamente preservare. Per questa ragione le infrastrutture informatiche devono essere adeguate con opportuni antivirus, firewall e sistemi UTM. Il principale veicolo di attacco è naturalmente il Web che diffonde virus e permette intrusioni. Per cui è fondamentale disporre dei più avanzati firewall e di antivirus sempre aggiornati.

Tuttavia nell’ultimo periodo sono i dispositivi mobile aziendali quelli più vulnerabili e che quindi devono essere opportunamente protetti per evitare furti di dati riservati e sensibili. La sicurezza aziendale è diventata così importate che anche la Commissione Europea ha obbligato le aziende ha istituire una figura professionale in grado di sorvegliare e controllare i dati dell’azienda: il Data Protection Officer che ha il ruolo di garantire la massima sicurezza e che deve assicurarsi che l’azienda disponga di infrastrutture adeguate per custodire i dati sensibili e riservati.

Protezione delle reti con UTM per evitare attacchi

Pertanto è un dovere dell’azienda mettere al riparo da furti e atti illeciti le informazioni sensibili della stessa azienda, ma anche dei suoi clienti, garantendone la riservatezza e la privacy. L’uso improprio o errato dei dati può comportare danni economici per l’azienda che può rincorrere in sanzioni amministrative e perdere la fiducia dei propri clienti. Pertanto ogni azienda, oltre al dovere, ha anche tutto l’interesse di dotarsi di strumenti e software in grado di mettere a sicuro l’enorme mole di dati sensibili e riservati che gestisce.

La sicurezza informatica aziendale si basa sia su procedure testate e sicure che sull’aggiornamento costante dei firewall e delle macchine UTM. Il parco hardware deve essere sempre aggiornato e funzionante, cosi come il relativo software, specialmente i motori antivirus per endpoint e firewall UTM l’antivirus, poiché i malware nuovi o i virus creati sono costanti e giornalieri.

La scelta della soluzione migliore non sempre è semplice, ma è da questa che dipende la messa in sicurezza delle informazioni aziendali o meno. Per cui è fondamentale scegliere tecnologie flessibili ed in grado di aggiornarsi velocemente. Solo in questo modo si potrà considerare la propria azienda al sicuro e garantire la piena protezione dei dati dei propri clienti e allo stesso tempo evitare danni economici incontrollabili e che potrebbero comportare anche al fallimento, qualora si riuscissero a rubare i dati bancari dei fornitori o dei clienti stessi.